Storia di successo: pulizia dell'acqua industriale

Gli impianti di distillazione sotto vuoto proteggono l'ambiente

In molti processi l'acqua viene utilizzata come ausilio - che si tratti di acqua ultrapura negli impianti di risciacquo e purificazione, di acqua di raffreddamento, o come soluzione per il trattamento delle sostanze chimiche nei bagni galvanici o acidi. Le acque reflue contaminate dalla produzione vengono solitamente raccolte in serbatoi dove vengono decontaminate, filtrate e le sostanze chimiche neutralizzate in modo spesso dispendioso in termini di tempo e denaro. Sempre più industrie prestano ora particolare attenzione all'inevitabile creazione di queste acque reflue. JUMO ha dovuto affrontare anche la sfida di modernizzare completamente il proprio sistema di acque reflue tradizionale e obsoleto.

Compito

Il sistema consisteva in un bacino di raccolta e in un'unità di trattamento in batch in cui il valore del pH veniva elevato utilizzando latte di calce e la decontaminazione del cromato veniva effettuata utilizzando ditionite di sodio. I solidi venivano separati con una pressa filtrante a camera. Gli svantaggi di questa soluzione includevano alti costi di personale e grandi quantità di rifiuti pericolosi sotto forma di fanghi inutilizzabili.

Parte dell'impianto di trattamento delle acque reflue JUMO

Approccio alla soluzione

Ecco perché JUMO ha deciso di acquistare un impianto di distillazione sotto vuoto per il risanamento generale di questa zona. In questo processo, l'acqua di scarico viene prima vaporizzata sotto pressione negativa a circa 85 gradi Celsius. Successivamente, un compressore di vapore comprime il vapore acqueo a pressione normale (a circa 120 gradi Celsius). Il vapore acqueo può quindi fornire l'energia in eccesso per la vaporizzazione dell'acqua di scarico. Il distillato viene restituito alle aree di produzione come acqua industriale di qualità pura.

La nuova soluzione si avvale anche della tecnologia di misurazione JUMO. Un importante parametro chiave è il valore del pH. Le variazioni cicliche della temperatura e della pressione e una temperatura d'esercizio di 95 gradi Celsius nel punto di misura dell'installazione del pH pongono esigenze particolarmente elevate all'elettrodo del pH. Per questo motivo viene utilizzato il JUMO tecLine HY di alta qualità con un diaframma in biossido di zirconio. La particolare struttura interna e uno speciale elettrolita in gel ad alta temperatura e ad alta pressione garantiscono l'affidabilità delle misurazioni.

L'elettrodo di pH JUMO tecLine è azionato da un nuovo trasmettitore digitale JUMO digiLine. Esso è avvitato direttamente sulla testa dell'elettrodo in modo da digitalizzare i valori misurati vicino al punto di misura stesso. Il sensore e la testa di misura formano un'unità per tutto il tempo in cui la parte di usura dell'elettrodo di pH è in condizione di funzionare. Se raggiunge la fine della sua vita naturale, la testa elettronica può continuare ad essere utilizzata con un nuovo elettrodo. Altri misurandi in questo tipo di impianto sono la pressione e la temperatura. È qui che entrano in gioco il resistente trasmettitore di pressione JUMO dTRANS p30 e la sonda di temperatura JUMO Pt100 RTD.

Vista esterna dell'impianto di distillazione sotto vuoto alla JUMO

L'impianto di distillazione sotto vuoto è dotato di tecnologia JUMO

Vista interna dell'impianto di distillazione sotto vuoto alla JUMO

Uno sguardo all'interno dell'impianto di distillazione sotto vuoto di JUMO

Risultato del progetto

La scelta di un'unità di distillazione sotto vuoto ha dato i suoi frutti per JUMO. Si risparmia circa il 95% di energia rispetto alla distillazione atmosferica. Poiché JUMO genera energia in eccesso attraverso l'energia solare e i propri impianti di cogenerazione, il processo energetico ad acqua implementato ha senso anche dal punto di vista energetico. Siamo stati in grado di costruire il nuovo impianto in modo che fosse notevolmente più compatto. Praticamente non ci sono inquinanti e c'è solo un contenitore IBC per raccogliere la condensa. Poiché il distillato viene restituito alle aree di produzione come acqua industriale di qualità di acqua pura, si risparmiano risorse preziose e si protegge l'ambiente.